Ti trovi in:

11-15.09.17 Summer School IDEA League

COMUNICATO STAMPA:

Summer School IDEA League
11-15 settembre 2017


Il Polo territoriale di Mantova del Politecnico di Milano, dall’11 al 15 settembre prossimo sarà sede della prima Summer School IDEA League organizzata dal Politecnico di Milano all’interno del programma della Cattedra UNESCO “Pianificazione e Tutela Architettonica nelle Città Patrimonio Mondiale dell'Umanità”.
IDEA League è un’alleanza strategica fra cinque università europee di primaria importanza in ambito tecnologico e scientifico con l’obiettivo di rafforzare i legami fra la tecnologia, la scienza e la società.
Le università che fanno parte della rete sono: l’Istituto di Tecnologia di Zurigo – Svizzera, l’Università di Tecnologia di Delft – Paesi Bassi, l’Università tecnica di Aquisgrana – Germania, l’Università tecnologica Chalmers di Göteborg - Svezia. Il Politecnico di Milano è entrato a far parte di IDEA League nel marzo del 2016.

IDEA League promuove programmi e progetti per studenti, dottorandi, ricercatori, docenti e staff con l’obiettivo di sviluppare ulteriormente le capacità e le competenze di tutti coloro che studiano e lavorano nelle università partner.
Ogni anno i partner di IDEA League organizzano una Summer School presso le proprie istituzioni o in specifiche località volte ad approfondire tematiche di ricerca attuali, con l’obiettivo di dare agli studenti delle istituzioni della rete la possibilità di sviluppare le loro conoscenze accademiche, anche di natura interdisciplinare e le loro soft skills.

Heritage and Global Challenges è il titolo della Summer School che si svolgerà tra conferenze di docenti del Politecnico e di ospiti internazionali, e tavole rotonde a cui parteciperanno 25 tra studenti e dottorandi delle università partner.
Durante la prima giornata, dopo i saluti del Sindaco di Mantova Mattia Palazzi e dell’assessore all’Universita' e ricerca, innovazione, coordinamento ufficio progettazione europea del Comune di Mantova Adriana Nepote, Mechtild Rössler e Mauro Rosi dell’UNESCO World Heritage Centre insieme ad Ana Tõstoes di DOCOMOMO International discuteranno di strategie per la protezione e lo sfruttamento sostenibile del patrimonio culturale e del paesaggio. Nelle giornate successive Peter Assmann, a Palazzo Ducale, affronterà il tema dei musei come attrattori culturali con Luis Raposo, presidente di ICOM Europa, Alberto Garlandini, vice-presidente di ICOM International e Ico Migliore di Migliore+Servetto Architetti.
Michael Jakob, docente di Storia e Teoria del Paesaggio all’EPFL di Losanna, terrà una conferenza su patrimonio e paesaggio e ne discuterà poi con Sebastiano Brandolini, architetto, e Niccolò Reverdini dell’Azienda Agricola La Forestina.

Sarà presente anche Giovanni Azzone, Rettore del Politecnico dal 2011 al 2016 e ora coordinatore del piano CASA ITALIA, progetto del Governo Italiano di cura e valorizzazione del patrimonio abitativo, del territorio e delle aree urbane.

Il programma della Summer School prevede inoltre una giornata a Venezia dove i partecipanti incontreranno Mario Piana, Proto di San Marco, Pier Paolo Campostrini, Direttore del     Consorzio per il coordinamento delle ricerche inerenti al sistema lagunare di Venezia, Alessandra Turri, Direttrice delle opere di restauro della Basilica di San Marco e assisteranno alla lezione di Emanuela Carpani, Ilaria Cavaggioni e Francesco Trovò della Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per il Comune di Venezia e Laguna.

La Summer School è organizzata dai Professori Carolina Di Biase, Luca Basso Peressut, Paolo Biscari e Stefano Ronchi del Politecnico di Milano e vedrà la partecipazione dei seguenti docenti dell’Ateneo:
Federico Bucci, Prorettore del Polo territoriale di Mantova e Chairholder della Cattedra UNESCO;
Enrico De Angelis, Coordinatore del programma di Dottorato presso il Dipartimento di architettura, ingegneria delle costruzioni, ambiente costruito;

______________________

CONTATTI:

welcome.mantova@polimi.it