Ti trovi in:

13.09.15 Parole che si vedono, immagini che si sentono. Le strategie linguistiche dell'arte

COMUNICATO STAMPA

Parole che si vedono, immagini che si sentono. Le strategie linguistiche dell'arte.

Lettere che uniscono: da Gerusalemme a Castiglione delle Stiviere

13 settembre 2015, ore 10.00, aula Canossa (Fondazione UniverMantova, via Scarsellini, 2)

Per la prima volta, da quando è stata istituita la Giornata Europea della Cultura Ebraica, anche Castiglione delle Stiviere (in provincia di Mantova) ha partecipato all’appuntamento con Gerusalemme di lettere. 

La mostra, allestita nella sede della Fondazione Palazzo Bondoni Pastorio, ha riunito la raccolta, ormai sparsa in diverse importanti collezioni, dell’Ex Libris, realizzata dalla Fondazione IIFCA (Fondazione Italia Israele per la Cultura e le Arti) con un nuovo lavoro originale di Emilio Isrgò sul libro “Eros e Qabbalah di Moshe Idel”.

David Palterer, curatore della collezione e della mostra, insieme a Anita Friedman, Giulio Busi e Silvana Greco, sottolinea che questa azione ha gettato ponti tra diverse semantiche dell’arte e tra due culture che si affacciano sullo stesso mare. Marco Tonelli incentra il suo discorso critico artistico/culturale sulla collezione, all’ideale legame dell’azione tra la Qabbalah e Mantova. (Qabbalah della quale Giulio Busi, Presidente della Fondazione che ospita la Manifestazione, è oggi uno dei più apprezzati studiosi) .

Mantova, città legata all’evento da diverse corone, ospita il Festival della letteratura, un appuntamento culturale prestigioso durante il quale, la mattina del 13 settembre, si terrà una tavola rotonda di approfondendo degli stessi temi dal titolo “Parole che si vedono, immagini che si sentono. Le strategie linguistiche dell’arte.”

Al dibattito, promosso dal Polo di Mantova del Politecnico di Milano con la Comunità ebraica del capoluogo, oltre i curatori della mostra di Castiglione delle Stiviere, prenderanno parte Wlodek Goldkorn, profondo conoscitore della letteratura Israeliana, e Gianni Venturi, storico della letteratura italiana co-curatore del Centro studi bassaniani di Ferrara.

Il moderatore sarà Federico Bucci, Prorettore del Polo di Mantova del Politecnico di Milano e chairholder di Cattedra UNESCO in Pianificazione e Tutela Architettonica nelle Città Patrimonio Mondiale dell’Umanità.

___________________________________________________

Info:

Ufficio Comunicazione

Paola Talò

t. +39 0376 317043

@ paola.talo@polimi.it

 

 

 

 


Allegati

pdf 1.pdf - invito