Ti trovi in:

15.04.15 Marcio Kogan

COMUNICATO STAMPA

“A week in April at the studio mk27, Sao Paulo. MARCIO KOGAN”

Mercoledì 15 aprile 2015, ore 11.00, aula Magna, campus (Piazza D’Arco, 3)

Mercoledì 15 aprile, alle ore 11.00, presso l’aula Magna della sede del Polo di Mantova-Politecnico di Milano, si terrà la conferenza di MARCIO KOGAN “A week in April at the studio mk27, Sao Paulo”, che racconta la vita, nell’arco di una settimana, all’interno del suo “Studio Mk27” di San Paolo in Brasile.

MARCIO KOGAN introduce agli studenti di Architettura e a tutti gli interessati, la vita di uno studio di architettura contemporaneo: sfide, impegni, visita a cantieri, rapporti con i clienti, ideazione e sviluppo dei progetti, comunicazione.

L’evento è introdotto dal prorettore del Polo di Mantova, Federico Bucci a cui seguono gli interventi di Emilio Faroldi, coordinatore del corso di Laurea in “Progettazione dell’Architettura” e di Filippo Bricolo e Luisa Ferro, docenti del Laboratorio di progettazione Architettonica 1.

L’evento è aperto a tutti.

Note biografiche Marcio Kogan: Marcio Kogan (São Paulo 6 marzo 1952) è un architetto, laureato alla Facoltà di Architettura e Urbanistica dell'Università Mackenzie. Suo padre, l’ ingegnere Aron Kogan divenne noto negli anni 50 e 60 per la progettazione e la costruzione di grandi edifici a São Paulo, come il San Vito Building, l'edificio Valley Lookout (il grattacielo più alto in Brasile- 170 metri). Durante i primi anni di carriera, Marcio collabora con Isay Weinfeld con il quale, nel 1988, progetta il lungometraggio Fire and Passion.
Marcio Kogan, con il suo Studio MK27 dal 2001 progetta in Brasile, in Uruguay, in Cile, in Perù, negli Stati Uniti, in Canada, in Spagna, in Portogallo,in Svizzera, in India, in Israele e in Indonesia. Nel 2012, il “MK27 Studio” ha rappresentato il Brasile alla Biennale di Architettura di Venezia.

Le opere di Kogan sono caratterizzate dai dettagli architettonici, dalla semplicità formale, dall’intensa relazione tra spazio interno ed esterno, dal grande comfort climatico, dall’ applicazione di elementi tradizionali dell'architettura brasiliana.

Il critico del New York Times Paul Goldberger cita Kogan nel 2013 come uno dei principali riferimenti dell'architettura brasiliana contemporanea.

___________________________________________________

Info:

Ufficio Comunicazione

Paola Talò

t. +39 0376 317043

@ paola.talo@polimi.it

 

 

 

 


Allegati