Ti trovi in:

17.12.2019 - HBIM Risultati finali

Conferenza stampa
HBIM PER IL PATRIMONIO CULTURALE. Strumenti per la progettazione, la modellazione e la gestione. ESPERIENZE E PROSPETTIVE  Presentazione risultati tirocini


Martedì 17 dicembre alle ore 10:30, in aula videoconferenze presso il Polo di Mantova del Politecnico di Milano, si terrà la conferenza stampa dedicata alla presentazione dei risultati dei tirocini svolti dai giovani laureati selezionati nell’ambito del progetto HBIM PER IL PATRIMONIO CULTURALE. Strumenti per la progettazione, la modellazione e la gestione. ESPERIENZE E PROSPETTIVE.
Saranno presenti Federico Bucci, Prorettore del Politecnico di Milano-Polo di Mantova, Andrea Adami e Luigi Fregonese del Politecnico di Milano-Polo di Mantova, i rappresentanti degli Enti ospitanti e i tirocinanti.

I partecipanti al corso “HBIM per il patrimonio culturale. Strumenti per la progettazione, la modellazione e la gestione” laureati presso l’Università degli Studi di Napoli Federico II, l’Università degli Studi “Gabriele d’Annunzio” di Pescara, il Politecnico di Milano, l’Università IUAV di Venezia, l’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”, l’Università degli Studi di Ferrara e l’Università degli Studi di Brescia, hanno svolto tirocini durati mediamente 3 mesi.

Il progetto è realizzato grazie al contributo di Fondazione Cariverona nell’ambito del Programma GIOVANI E MONDO DEL LAVORO 2018.
Gli stage si sono svolti in studi professionali ed enti operanti nel settore dei Beni Culturali consolidando così i rapporti già fruttuosi tra l’Istituzione universitaria e il territorio con la sua comunità, il suo tessuto economico e imprenditoriale.

Maria Aceto e Giorgio Bernardi sono stati ospitati da COPRAT (Mantova); Damiano Delpozzo e Barbara Fazion hanno svolto il tirocinio presso la Diocesi di Mantova; Margherita Di Carlo presso la Società Politecnica di Modena; Rosamaria Fotino presso D-Vision di Brescia; Lorenzo Masotti presso Bimlab di Verona e Delia Suardi presso lo Studio Berlucchi di Brescia. Gli approfondimenti svolti hanno riguardato principalmente i settori del rilievo, delle strutture, degli impianti e della conservazione.

Il corso “HBIM per il patrimonio culturale. Strumenti per la progettazione, la modellazione e la gestione”, iniziato il 6 maggio 2019, ha previsto lezioni sui temi del rilievo, della conservazione, della fisica tecnica, della normativa e delle strutture applicate ai BIM. Parallelamente c’è stato un corso, riconosciuto Autodesk, sulla piattaforma più utilizzata nel settore BIM (Autodesk Revit).
Il MantovaLab del Polo territoriale di Mantova-Politecnico di Milano ha presentato un’azione formativa indirizzata a giovani e giovanissimi laureati e a professionisti del settore edilizio interessati ad investire sul proprio futuro attraverso un percorso in grado di posizionarli come figure innovative su cui costruire processi di cambiamento e sviluppo, proponendo un percorso di Alta Formazione.
L’esperienza è durata 5 mesi suddivisi tra lezioni teoriche e tirocinio.

Il BIM, acronimo di Building Information Modelling, è un sistema integrato di progettazione condivisa che va dall’ideazione fino alla costruzione e gestione di un nuovo edificio. Il cosiddetto Decreto BIM (DM 560 del 2017) riconosce l’importanza di questo approccio e stabilisce l’obbligatorietà dell’adozione di metodi e strumenti di modellazione elettronica delle opere pubbliche, secondo un calendario specifico. La norma UNI 11337 definisce le specifiche di questa attività. Dal quadro normativo nazionale, emerge la necessità di ridefinire i ruoli e di sviluppare nuove figure professionali. La vastità e l’importanza del patrimonio italiano hanno sviluppato un nuovo approccio, l’HBIM: dove H sta per Heritage, ossia tutto il patrimonio storico costruito che caratterizza la nostra realtà nazionale.
L’area dei Beni Culturali rappresenta una sfida per l’approccio BIM, sviluppato in ambito internazionale principalmente per le nuove costruzioni. Si è quindi reso necessario avvicinarsi a questo tema con un approccio consapevole e multidisciplinare.

Agli architetti e ai professionisti del settore, il Polo di Mantova-Politecnico di Milano ha offerto la possibilità di un aggiornamento professionale sull’applicazione del metodo HBIM per la progettazione sui beni culturali.
Il corso “HBIM per il patrimonio culturale. Metodi e strumenti per la progettazione” ha visto il coinvolgimento di docenti esperti di conservazione programmata, normativa per i beni culturali, di fisica tecnica e impianti e di analisi strutturale del Dipartimento ABC.

I ringraziamenti vanno alla Fondazione Cariverona per il sostegno, all’Ordine degli Architetti della Provincia di Mantova e all’Ordine degli Architetti della Provincia di Verona per la collaborazione, agli Enti ospitanti i tirocinanti COPRAT di Mantova, Diocesi di Mantova, Politecnica di Modena, D-Vision di Brescia, BimLab di Verona, Studio Berlucchi di Brescia e agli Enti promotori For.Ma di Mantova, Veneto Lavoro, Career Service del Politecnico di Milano, Educo Brescia e CNA| Ecipar di Modena.