You are in:

6.11.15 Inaugurazione Anno Accademico 2015-16 Campus Mantova

COMUNICATO STAMPA

 

Inaugurazione Anno Accademico 2015-16, Campus Mantova-Politecnico di Milano

6 novembre 2015, ore 11:00, Teatro Bibiena

 

Il Polo di Mantova del Politecnico di Milano inaugura l’Anno Accademico 2015-2016

Saluti istituzionali di

Mattia Palazzi, Sindaco di Mantova

Paolo Gianolio, Presidente Fondazione Università di Mantova

Manuela Grecchi, Prorettore delegato del Politecnico di Milano

Introduce

Federico Bucci, Prorettore del Polo territoriale di Mantova

Prolusione: "Tra musei e fabbriche"

Guido Canali, Architetto

Guido Canali  già professore di Composizione Architettonica all’Istituto di Architettura di Venezia ed a Ferrara. Accademico di San Luca e di Parma. Ha fondato e presiede la Canali associati.

Per anni si è impegnato a restituire, attraverso un’attenta opera di restauro e di progettazione, alcuni straordinari complessi storici, tra cui il Palazzo della Pilotta (ampliamento della Galleria Nazionale, recupero delle Stalle seicentesche di piano terra e del Cortile del Guazzatoio, in vari stralci, dal 1970 al presente).

Esemplare, anche, il progetto di restauro e riuso dell’antico complesso ospedaliero di Santa Maria della Scala a Siena, in corso di trasformazione dalla metà degli anni 90 in centro museale e congressuale.

Sul versante del riuso, in corso tra l’altro, la riconversione del quartiere ex Manifattura Tabacchi di Milano in complesso culturale (scuola sperimentale di Cinema e Archivi Storici), residenziale (millecinquecento abitanti), commerciale; il restauro dell’ex Convento San Domenico a Pesaro quale centro culturale, per conto Fondazione Cassa di Risparmio di Pesaro.

Tra i recenti progetti in campo museale e del restauro: il Museo dell’Opera del Duomo entro Palazzo Reale a Milano da poco inaugurato; il museo delle statue-stele nel Castello del Piagnaro a Pontremoli.

Altrettanto significative sul piano dell’interpretazione dello spazio abitativo le sue multiformi prove per i tanti complessi residenziali sul tema della “casa padana” (a Parma, Reggio Emilia, Sassuolo, Noceto, ecc.).

I luoghi di lavoro (stabilimenti industriali, artigianali, uffici), dove le condizioni ambientali lo consentono, sono fasciati dal verde, come case coloniche nella campagna (Smeg a Guastalla, Pinko a Fidenza, Gran Sasso in provincia di Teramo). Ma sempre sono costruiti attorno a giardini segreti interni, sorta di patii luminosi, che richiamano agli archetipi della casa romana (uffici e stabilimento Prada a Montevarchi, e a Montegranaro, e sempre per Prada gli headquarters in corso di completamento a Valvigna di Arezzo).

Pure per uffici presidenziali la sede centrale della Hypo-Vereinsbank, poi Unicredit, nel cuore di Monaco di Baviera (in collaborazione con G. Botti).

In corso di realizzazione un quartiere di millequattrocento abitanti nella zona del Portello, a Milano (esposto alla Biennale 2010) e vari altri progetti in Emilia per uffici, abitazioni e commercio.

Mostre personali in Italia e all’estero, tra cui Biennali di Venezia, Padova, Monaco, Meinz, ecc.

Numerosi i riconoscimenti, tra i quali: Premi Inarch 1989/1990, 1991/92, Constructa Preis Hannover ’92, alla carriera Fritz Schumacher Preis 2004, Compasso D’oro 2004, menzione d’onore alla medaglia d’oro dell’architettura italiana (Triennale di Milano) per il 2003, per il 2006 e per il 2009. Premio per la “migliore architettura degli ultimi cinque anni”,  assegnato nel 2007 da ANCE-INARCH, Premio Dedalo-Minosse assegnato da Ala-Assoarchitetti per l’edizione 2007/2008, Brick Award 2008, premio S. Ilario del Comune di Parma, 2008, Piranesi Prix de Rome per il restauro alla carriera 2011, premio IN/ARCH-ANCE 2014 alla carriera (“ad uno dei principali protagonisti della cultura architettonica italiana degli ultimi cinquant’anni”). 

_____________________________________________________________

 

Info:

Ufficio Comunicazione

Paola Talò

t. +39 0376 317043

@ paola.talo@polimi.it

 

 


Allegati

pdf locandina.pdf - locandina