You are in:

9-10.11.16 Interpretazione di "Un sogno fatto a Mantova"

COMUNICATO STAMPA


Interpretazione di "Un sogno fatto a Mantova"

Seminario introduttivo al confronto consapevole tra arte e architettura, tra storia e contemporaneità
9 e 10 novembre 2016, Palazzo Te

 

Sino al 13 novembre, nel suggestivo scenario delle Fruttiere di Palazzo Te, è in mostra "Un sogno fatto a Mantova", progetto per Mantova Capitale Italiana della Cultura 2016, prodotto dal Centro Internazionale d’Arte e di Cultura di Palazzo Te e dal Museo Civico di Palazzo Te, con la collaborazione di Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea di Roma, Amici di Palazzo Te e dei Musei mantovani, Fondazione di Palazzo d’Arco, Il Cinema del Carbone e con il contributo di Eni.
"Un sogno fatto a Mantova" nasce dall’idea che la città possa essere intesa come luogo e teatro della costruzione della comunità. 

Il Politecnico di Milano-Polo di Mantova, con gli studenti del corso di Laurea Magistrale in Architectural Design and History, coglie l’opportunità di scambiare il sogno con arte, cogliendone la forte attinenza e la fluida intercambiabilità perché entrambe funzioni fondamentali per l’uomo.


Come il sogno è attività ineludibile della mente umana, così l’arte è progettualità che porta ad un confronto consapevole che conduce all’indagine sulla potenzialità del dialogo tra gli spazi storici e la contemporaneità artistica.

In questa due giorni di seminario, gli studenti in architettura verranno accompagnati dai professori del Politecnico di Milano-Polo di Mantova Maria Cristina Loi e David Palterer in una visita ragionata alla mostra "Un sogno fatto a Mantova", in lezioni teoriche, sino ad un laboratorio-stage creativo.

 


Allegati

pdf locandina.pdf - locandina